PARKING SOLUTIONS

 

Scarica il file della legge

Parcheggi da realizzare con la legge Tognoli 122/89 art. 9 comma 1(Disposizioni in materia di parcheggi)

La Legge 24 Marzo 122 all' art. 9 afferma che " i proprietari di immobili possono realizzare nel sottosuolo degli stessi , ovvero nei locali siti al piano terreno , dei fabbricati da destinare a pertinenze delle singole unita' immobiliari, anche in deroga agli strumenti urbanistici ed ai regolamenti edilizi vigenti . Restano in ogni caso fermi i vincoli previsti dalla legislazione in materia paesaggistica ed ambientaleed i poteri attribuiti dalla medesimalegislazione alle regioni ed ai Ministeri dell'ambiente e per i beni culturali ed ambientali da esercitare motivatamente nel termine di 90 giorni.

L'esecuzione delle opere e degli interventi previsti dal comma1 e' soggetta ad autorizzazione edilizia gratuita. Qualora si tratti di interventi conformi agli strumenti urbanistici ed ai regolamenti edilizi vigenti, l'istanza per l' autorizzazione del Sindaco ad eseguire i lavori si intende accolta qualora il Sindaco stesso non si pronunci nel termine di 60 giorni dalla data della richiesta. In tal caso il richiedente puo' dare corso ai lavori dandone comunicazione al Sindaco del loro inizio.

Le deliberazioni che hanno per oggetto le opere e gli interventi di cui al comma 1 sono approvate dalla assemblea del condominio , in prima o in seconda convocazione , con la maggioranza prevista dall' art. 1136, comma 2 , del codice civile. Resta fermo quanto disposto dagli artt. 1120, comma 2 e 1121, comma 3 c.c.

I parcheggi realizzati ai sensi del precedente articolo non possono essere ceduti separatamente dalle unita' immobiliari alla quale sono legati da vincolo di pertinenzialita'. I relativi atti di cessione sono nulli. ( Cass. 12.05.2000 n. 6086)

COMMENTO ALL'ARTICOLO

Il primo problema da affrontare e' quello dell'ambito di applicazione della legge e quale portata abbia la stessa rispetto alla disciplina previgente.

Dalla semplice lettura, la legge n. 122/89 e' innovativa in quanto ha voluto:

a) la realizzazione nel sottosuolo e/o in locali al piano terreno di parcheggi:

b) Il vincolo di pertinenzialita' dell'area con l'appartamento:

c) La deroga agli strumenti urbanistici;

d) L'assenza di oneri concessori;

e) La riduzione nel campo condominiale del quorum deliberativo;

f) il silenzio - assenso.

LA LEGGE 15.05.1997 n. 127 (modifice alla legge Tognoli 122/89)

Questa nuova legge ha riscritto l'art 9 della legge 122/89 cosi' ulteriormente precisando:

a) nel comma 1 dell' art 9 dopo il primo periodo, e' stata inserita una nuova disposizione ai sensi della quale i parcheggi di sciplinati nella prima parte dell'articolo ( vale a dire quelli che i proprietari degli immobili possono realizzare nel sottosuolo degli stessi ovvero nei locali siti al piano terreno dei fabbricati in modo da destinarli a pertinenze delle singole unita' immobiliari) possono essere realizzati , ad uso esclusivo dei residenti, pure nel sottosuolo di aree pertinenziali esterne al fabbricato, purche' non in contrasto con i piani urbani del traffico, tenuto conto dell'uso della superficie soprastante e compatibilmente con la tutela dei corpi idrici

b) nel comma 3 dell'art. 9 ( il quale stabilisce che le deliberazioni che hanno per oggetto le opere e gli interventi previsti dal comma 1 dell-art. 9 sono approvate con una maggioranza speciale) e' stata inserita la precisazione" salvo che si tratti di proprieta' non condominiali", escludendo cosi' la necessita' della preventiva approvazione della assemblea per tali opere.

TORNA ALLA PAGINA PRECEDENTE